Zero calorie..più grassi!

Zero calorie..più grassi!

Zero calorie o comunque calorie quasi inesistenti.

Questo è il messaggio che molte case produttrici di bibite stanno dando ai propri esemplari light in commercio.

Cola… zero, aranciate sugar free; i consumatori stessi sono invitati ad adottare un comportamento “free”.

Ma si può bere davvero le bevande dietetiche in assoluta libertà, senza rischi per la salute?

Una ricerca recente svolta dai ricercatori statunitensi dell’Università del Texas e pubblicata sulla rivista Diabetes Care invita a ricredersi.

Le bibite a zero calorie, si tratti di Cocacola Pepsi, aranciata o qualsivoglia bevanda, non sono affatto esenti da controindicazioni.

In particolare, dallo studio, nei forti consumatori di bibite a zero calorie emergerebbe un aumento fino al 67% di sviluppare il diabete di tipo 2. Non solo: i bevitori lightsono maggiormente inclini all’aumento di peso.

Più zucchero nel sangue e colesterolo, spiega il Dr. Jennifer A. Nettleton, a capo del team.

La ricerca ha coinvolto un campione di 5mila individui schedati prt abitudini alimentari, peso corporeo, livello di istruzione e  altri fattori legati alla salute.

Bibite gassate light mostrano un’associazione evidente al diabete di tipo 2 e sindrome metabolica.

Semprerebbe che le bevande dietetiche (dolcificate con edulcoranti) altererebbero, aumentandolo, l’appetito per i dolci.

Si attendono in merito ulteriori studi.

 

Fonte: Medicina & Benessere

Author Bio