Alimenti

Ogni alimento racchiude in sè proprietà nutrizionali e terapeutiche peculiari.

Di alcuni  nutrienti però bisogna fare attenzione alle quantità ingerite che se in eccesso possono diventare dannose e intossicarci.

Evitando di abusare giornalmente di una determinata tipologia di alimenti di cui siamo particolarmente ghiotti miglioreremo il nostro benessere.

Le intolleranze alimentari si verificano con una reazione lenta che può insorgere ore o giorni dopo l’assunzione di una sostanza.

Agiscono per accumulo della sostanza ingerita, con un lento avvelenamento.

Questo le differenzia dalle allergie, che si manifestano con una reazione immediata nel giro di pochi minuti.

La sintomatologia risulta essere più sfumata rispetto alle allergie che in rari casi possono portare a reazioni anafilattiche potenzialmente letali.

Tra i sintomi si possono verificare:

  • Depressione
  • Sonnolenza
  • Ansia
  • Scarsa concentrazione
  • Mal di testa
  • Affaticamento
  • Insonnia
  • Afte
  • Sinusite
  • Asma
  • Gonfiore e dolori addominali
  • Diarrea
  • Colite
  • Flatulenza
  • Acne
  • Prurito
  • Orticaria
  • Dolori articolari
  • Cistiti e vaginiti

 

Esistono diversi test per identificare le intolleranze:

  • Test elettrodiagnostici
  • Test di risposta globale
  • Test di confronto sangue -allergene